PROGETTO  EDITORIALE  INTERSCOLASTICO
Cos’è GRAFFITI - “Graffiti scripta manent” è un progetto editoriale nazionale gratuito istituito come sviluppo specifico dei progetti didattici che il “Teatro Stabile di Grosseto” coordina per le scuole italiane. Un ulteriore percorso integrato che incoraggia e favorisce la comunicazione tra le nuove generazioni attraverso il componimento creativo libero e spontaneo e la condivisione di emozioni e speranze; uno stimolo alla fantasia, alla creatività e al lavoro di gruppo, nonché una possibilità di dialogo con una vastissima platea di migliaia di altri coetanei mediante lo scambio dei messaggi ottenuti dai componimenti.

Chi partecipa a GRAFFITI - “Graffiti scripta manent” è un progetto aperto a TUTTE le scuole italiane di ogni ordine e grado a partire dalla scuola dell’infanzia. Al progetto, connesso e complementare alle attività di spettacolo e dibattito proposte dal “Teatro Stabile di Grosseto”, possono partecipare tutte le classi che durante l’anno scolastico prenderanno parte a tali attività.

Come si partecipa a GRAFFITI - “Graffiti scripta manent” si divide in 3 fasi: durante la prima - creativa - gli studenti, sulla base delle tematiche proposte, potranno comporre un messaggio nella forma espressiva da loro preferita (testo, disegno, partitura musicale, etc.). La classe stessa potrà, inoltre, formare un  elaborato di gruppo. Tutto il materiale sarà, quindi, inviato al “Teatro Stabile di Grosseto”. La seconda e più importante fase - distributiva - è relativa alla diffusione e allo scambio dei messaggi tramite la consegna agli spettatori (anch’essi partecipi dello stesso progetto) da parte degli attori al termine di ogni spettacolo. La terza fase - memoria storica - consiste nella pubblicazione degli elaborati sul web e sul libro dedicato.

Perché il nome GRAFFITI - “Graffiti scripta manent” si ispira alla pratica preistorica attraverso la quale l’Uomo offriva testimonianze della propria esistenza e fissava nel tempo le proprie suggestioni sulle pareti delle grotte. Allo stesso modo i pensieri espressi dai ragazzi potranno resistere (scripta manent) ed essere tramandati alle future generazioni come prezioso bagaglio di idee ed emozioni.

Perché il progetto GRAFFITI - Scrivere e comunicare ad altri emozioni e pensieri personali permette di abbattere insidiose barriere psicologiche e relazionali. La vulnerabilità interna ed esterna rappresenta la problematica più importante durante la crescita: la prima paura è quella del confronto con noi stessi e del giudizio negativo interno mentre la seconda riguarda il confronto con gli altri, la condivisione delle proprie emozioni/debolezze e del giudizio negativo esterno. Di contro lo sforzo comunicativo, che invita a riflettere su di sé e promuove la comunicazione tra individui, permette di accettarsi e farsi accettare.

L’iniziativa Editoriale e Web di GRAFFITI - Tutti gli elaborati verranno pubblicati sul sito Web come memoria storica e per una successiva consultazione mentre nel libro saranno raccolti tutti i lavori di classe. In questo modo ogni alunno potrà rivedere i propri elaborati in ogni momento, anche a distanza di anni con il piacere di ritrovare se stesso bambino anche in età adulta.




Buon divertimento!